_dsc0024a

Verdecoprente 2016


A pochi chilometri dallo snodo autostradale di Attigliano, c’è un piccolo paese che si chiama Lugnano in Teverina. Lì da 21 anni vivono Rossella Viti  e Roberto Giannini e la loro associazione Ippocampo.

Da 5 anni sviluppano un progetto nel territorio per Residenze Artistiche dal nome che rende giustizia alla regione Umbria: Verdecoprente.

Quest’anno, noi, Teatri della Viscosa, abbiamo avuto il piacere e il  privilegio di farne parte,  con il progetto work in progress Figlie della Guerra. Essere circondati da colline verdi e sentire l’odore dei primi camini accesi, incontrare le scuole  e alla fine concludere con delle presentazioni, sono esperienze quotidiane che ci hanno lasciato  una bellissima sensazione ma anche una spinta ad andare avanti.

Sì, la spinta per continuare a trasformare idee in azioni. Spinta motivazionale per non mollare, una necessità vitale in un clima di centralità culturale in cui sopravvivono solo grandi nomi e grandi eventi.

 

Verdecoprente è stata un’esperienza all’insegna del rapporto umano, che spesso manca, all’insegna della mutua collaborazione e anche di una sana reciproca simpatia. Per questo vi salutiamo con il montaggio ironico delle nostre prove.

Grazie a Rossella e Roberto

Grazie ai comuni di Alviano, Amelia, Guardea, Lugnano in Teverina Giove e Montecchio che p
artecipano a questo progetto. Per noi teatranti è un tesoro inestimabile.